CURA DEL PELO NEI GATTI – COS’E‘ IMPORTANTE?

I gatti sono per natura molto puliti. Pertanto la pulizia accurata del pelo nei gatti è una routine quotidiana. I gattini devono prima imparare a pulire se stessi. Essi vengono prima puliti dalla madre, e quindi anche la toelettatura fa parte del comportamento sociale di ogni gatto. I gatti puliscono anche altri gatti - o i loro proprietari. Questa è l'espressione di un legame sociale.

Il gattino va abituato fin da piccolo alla spazzolatura del pelo, soprattutto se si tratta di un gattino a pelo lungo (Maine Coon, Norvegese delle Foreste, ecc.). I gatti a pelo lungo inoltre hanno spesso bisogno di aiuto con la cura del pelo in età adulta, dato che il loro lungo mantello si può intrigare facilmente. Inoltre, spazzolarlo, così come accarezzarlo e coccolarlo, gioca un ruolo importante in un buon rapporto tra il gatto e l'essere umano. E' meglio utilizzare una spazzola specifica per gatti. La maggior parte dei gatti ama essere spazzolata, e lo dimostra in modo molto evidente! Anche se la pulizia è una cosa normale per il gatto, ci sono situazioni in cui i gatti non sono più in grado di raggiungere tutte le parti del corpo, ad esempio a causa dei problemi che hanno con la loro mobilità nell'avanzare dell'età. Diversi studi scientifici hanno dimostrato che quasi la metà di tutti i gatti >12 anni soffrono di dolori ortopedici, soprattutto a causa di artrosi articolari e/o irrigidimento della colonna vertebrale.
Se i gatti si puliscono meno, allora questa è un'indicazione che qualcosa non va. Lo stesso vale per il contrario, cioè quando il gatto si pulisce eccessivamente. In entrambi i casi, va consultato un veterinario per aiutare il gatto. Un prerequisito per avere un pelo bello e lucido è, oltre alla cura del pelo, quello di avere un gatto sempre in salute, che viene alimentato e soddisfatto in base alle sue esigenze, che si sente a suo agio nella sua pelle. Le radici del pelo hanno bisogno di varie sostanze nutritive per una crescita sana, per esempio gli acidi grassi Omega, vitamine, amminoacidi essenziali e oligoelementi come zinco e rame. Lo stesso vale per la pelle.

Affinché i peli ingeriti durante la toelettatura non creino problemi nell'ambito del tratto digestivo, si dovrebbero somministrare al gatto, oltre all'obbligatoria erba gatta, anche delle paste di alta qualità a base di malto e/o di corteccia d’olmo. Ciò vale particolarmente per i gatti a pelo lungo.

I nodi nel mantello dovrebbero essere evitati. La pelle sotto ai nodi è più incline a squamarsi, e un gatto dal pelo non curato si sente visibilmente a disagio.

In generale, si può dire che anche nei gatti la pelle e il pelo sono lo specchio della salute. Soprattutto i gatti a pelo lungo, ma anche quelli a pelo corto, devono beneficiare di una cura regolare del pelo grazie alla spazzolatura. La cura del pelo rafforza anche il rapporto tra uomo e gatto. Tuttavia, non dovrebbe far male, quindi i piccoli nodi devono essere rimossi con una piccola tosatrice silenziosa (per esempio, quella della marca Aesculap®, modello Isis). Inoltre, la salute della pelle può e deve essere supportata alimentando il gatto con degli snack e croccantini appropriati.

Articolo della Dr.ssa Birgit Leopold-Temmler, Veterinaria specializzata nei piccoli animali