I BOLI DI PELO SONO PERICOLOSI PER I GATTI E COME POSSO PREVENIRLI?

Soprattutto nei gatti a pelo lungo, i boli di pelo sono spesso causati dall'ingestione di peli durante il processo di pulizia. Ma anche gatti a pelo corto a volte vomitano peli. Questo in una certa misura è normale, ma può anche causare problemi.

Ogni proprietario di un gatto lo sa: il gatto vomita di tanto in tanto alcune palle di pelo di forma allungata. L’espulsione di tali palle di pelo è sgradevole, ma non è grave nei gatti sani, purché il vomito non si verifichi troppo frequentemente. Tuttavia non è piacevole per il gatto - il gatto sta "male", e la nausea violenta, che precede l’espulsione, si manifesta con dei penosi miagolii. Pertanto, dobbiamo aiutare i gatti a sbarazzarsi dei loro peli in modo normale. Allo stesso tempo, la quantità di peli ingoiati può e deve essere ridotta curando regolarmente il pelo.

Nei gatti con problemi di salute, come ad esempio una tiroide iperattiva o malattie cardiovascolari, come la cardiomiopatia ipertrofica (HCM), la pressione alta (ipertensione) o nei gatti con un'insufficienza renale cronica (IRC), le palle di pelo tuttavia hanno una rilevanza molto diversa. Il vomito è faticoso e quindi molto stressante per il sistema, e poiché il cuore nei gatti che soffrono di ipertiroidismo (iperattività della tiroide), HCM o ipertensione non può essere sovraccaricato a causa della malattia, il vomito grave può, tra le altre cose, avere conseguenze drammatiche.

I gatti affetti da IRC (insufficienza renale cronica) hanno molto spesso problemi con le mucose (membrane delle mucose, esofago, mucosa gastrointestinale) come conseguenza della mancanza di escrezione di scorie dai reni. Quando le palle di pelo vengono vomitate, l'acido gastrico entra quindi in contatto con l'esofago, la faringe, e la bocca, che sono già irritati. E dato che i gatti affetti da malattie renali spesso soffrono di nausea, tutto ciò che potrebbe potenzialmente far sì che il gatto si ammali e vomiti va evitato.

Ma anche eliminando i peli e le palle di pelo in modo normale attraverso l'intestino, possono verificarsi problemi, soprattutto nei gatti a pelo lungo. Nel caso più semplice, tali palle di pelo portano solo un leggero intasamento. Tuttavia, le palle di pelo, che sono note in medicina come bezoari, possono rimanere nell'intestino e bloccarlo in modo tale da portare ad una pericolosa ostruzione intestinale (ileo). Particolarmente a rischio in questo senso sono i gatti Maine Coon, ma in linea di principio tutte le razze di gatti possono esserne colpite. Un ileo (ostruzione intestinale) mette sempre in pericolo la vita; è necessario un intervento chirurgico di emergenza per salvare la vita del gatto. Segni di un tale blocco intestinale sono una deglutizione ed un tentativo di vomito ripetuti e senza successo, debolezza e letargia, a volte anche diarrea acquosa. Quando il gatto vomita liquido brunastro, è necessario agire velocemente, in quanto si tratta di contenuto intestinale, che è ritornato dentro lo stomaco.
A volte queste palle di pelo possono anche causare un blocco molto consistente nella regione dell'intestino crasso. Negli esseri umani, un lassativo o possibilmente un cosiddetto "forte clistere" aiuta con un tale blocco. Queste due misure piuttosto drastiche sono sconsigliate nei gatti, dal momento che sono pericolose per la vita del gatto stesso: può essere necessaria a seconda dei casi un'operazione per la rimozione della costipazione. Per questo motivo, è meglio non lasciare che la situazione degeneri a tal punto, tanto più che l'intestino del gatto può essere così fortemente stirato (cosiddetto Megacolon) da una lunga costipazione, da sperimentare altri episodi di costipazione nonostante questa sia stata rimossa con successo.
Quindi cosa si può fare come proprietario di un gatto? Prima di tutto, si dovrebbe praticare una regolare cura del pelo, possibilmente ogni giorno, non solo per i gatti a pelo lungo. La cosa migliore da fare è quello di abituare il gatto sin da piccolo ad essere spazzolato e pettinato. Per i gatti a pelo lungo, la cura del pelo deve essere eseguita ogni giorno, in modo che il pelo non si annodi. Se fa troppo male, anche il gatto più amorevole sviluppa un'avversione per la spazzolatura o la pettinatura. Se sono già presenti dei nodi, solo una cosa aiuta: raderli, preferibilmente con una speciale tosatrice piccola, e soprattutto silenziosa.

Per prevenire le palle di pelo molti proprietari di gatti danno regolarmente ai loro gatti l’erba gatta o una pasta per gatti, in particolare naturalmente i proprietari di gatti a pelo lungo, che di solito sono già stati avvisati del problema dall'allevatore. Il "classico" rimedio contro le palle di pelo è il malto, che di solito viene offerto in forma di pasta per gatti. Anche l'erba gatta viene utilizzata nella profilassi contro le palle di pelo.

Tuttavia, ci sono altri modi, particolarmente efficaci, come ad esempio delle nuove paste contenenti una combinazione di malto, corteccia di olmo ed erba.

La corteccia d’olmo - più precisamente la corteccia dell’olmo rosso Nordamericano (in inglese "Slippery Elm Bark") - per migliaia di anni è stata usata come una cura dai nativi. Gli indiani lo usavano per i disturbi gastrici e per i problemi digestivi. Studi scientifici (Justin R. Dann; Mark A. Adler; Keryn L. Duffy, Catriona J. Giffard: A Potential Nutritional Prophylactic for the Reduction of Feline Hairball Symptoms) dimostrano che la corteccia d’olmo nei gatti ha un effetto positivo nel trasporto all'interno del corpo dei peli ingeriti.

La corteccia d’olmo stimola la formazione di muco nel tratto digestivo. Ciò impedisce che i peli ingeriti si annodino, facendo in modo che i peli passino attraverso l'intestino molto più facilmente. Se, nonostante tutto, i peli ingeriti non vengono espulsi immediatamente, la corteccia di olmo ha anche effetto antinfiammatorio e calmante sulle mucose. Ciò è particolarmente importante per i gatti con IRC (vedi sopra) o malattie infiammatorie intestinali croniche.
In combinazione con l'erba, la corteccia d’olmo si rivela essere particolarmente utile. Le fibre dell'erba si legano ai peli ingeriti nello stomaco. Insieme con il muco della corteccia d'olmo, i peli diventano molto lubrificati (in inglese "slippery"), il che significa che essi possono essere facilmente rimossi dall'intestino ed espulsi in modo naturale.

Conclusione: Per ogni gatto, e soprattutto nei gatti a pelo lungo, si deve prevenire la formazione delle palle di pelo. Una normale cura del pelo, l'erba gatta e le paste speciali con malto, erba e corteccia d’olmo possono prevenire i problemi connessi con la formazione di palle di pelo nei gatti.

Articolo della Dr.ssa Birgit Leopold-Temmler, Veterinaria specializzata in animali da compagnia